Pagine statiche

mercoledì 29 gennaio 2014

PREGHIERA DI GUARIGIONE PSICOLOGICA



Se guardiamo con occhio umano la sofferenza, siamo tentati di cercarne la causa o in noi, o fuori di noi, nella cattiveria umana ad esempio, o nella natura, o in altro... E tutto ciò può essere anche vero, ma, se pensiamo solo in tal modo, dimentichiamo il più. Ci scordiamo che dietro la trama della nostra vita sta Dio con il suo amore, che tutto vuole o permette per un motivo superiore, che è il nostro bene. (Chiara Lubich)

Signore, tu puoi ritornare indietro nel tempo insieme a me e camminare con me lungo la mia vita a partire dal momento in cui fui concepito. Aiutami, Signore, ancora: mondami e liberami da tutto ciò che ha potuto causarmi difficoltà quando sono stato concepito. Tu eri presente nel momento in cui mi sono formato nel grembo di mia madre; liberami e gua­riscimi da qualunque sofferenza che mi sia stata procu­rata da mia madre o attraverso le circostanze della vita dei miei genitori quando ancora il mio corpo non pren­deva forma. Per questo ti ringrazio. Signore Gesù, ti lodo perché nella mia vita sei stato con me ogni volta che ne ho avuto bisogno. Ci sono stati alcuni momenti in cui ho sentito il biso­gno che mia madre mi stringesse al petto, mi cullasse e mi raccontasse una favola come solo le mamme sanno fare. Signore, fallo tu nel più profondo del mio essere. Lascia che senta un amore materno,commovente e profondo che conforta tanto da non dovermene più separare per nessun motivo. Ti rendo grazie e ti lodo, Signore, perché sono sicuro che lo stai già facendo. Per qualunque motivo che mi abbia fatto sentire tra­scurato, Signore, riempi quella parte del mio essere con un profondo amore paterno che solo un padre può dare. Anche se non sono cosciente di avere avuto bisogno di due braccia forti e di un babbo che mi amasse e mi infondesse sicurezza e appoggio, fallo tu adesso. Grazie, Signore, perché anche questo già lo stai facendo. Guarisci, Signore, le ferite causate dalle relazioni sbagliate con la mia famiglia, con mio fratello, che non mi capiva o che non sapeva dimostrarmi tutto il suo affetto. Una parte di me non si è sentita mai amata per questo motivo. Aiutami a far sì che il mio perdono rag­giunga quel fratello. Forse attraverso gli anni non ho potuto mai accettarli perché non mi sono mai sentito veramente accettato da parte loro. Donami un grande amore, perché possa perdonarli e dimenticare le cose passate. Ti ringrazio Signore per tutto quello che avrai già rinnovato in me in questo senso. Entra nel mio cuore e togli tutte quelle vicende che mi causarono sofferenze e vergogna. Non ti chiedo Gesù di cancellare tutto dalla mia mente ma, di trasfor­marlo in maniera che possa ricordare senza vergogna, e rendendoti grazie. Fammi comprendere ciò che sentono i giovani oggi, perché io stesso sono stato come loro, ho vissuto quel­l'età di ricerche e di conflitti. Man mano che tu mi gua­risci, consentimi di aiutare altri a trovare la strada della guarigione. Signore, alla fine di quel periodo della mia vita, e all'inizio della vita vocazionale alla quale tu mi chia­mavi, ebbi alcune difficoltà. Ti chiedo Gesù di guarirmi dallo stato di vita nel quale mi trovo oggi e da tutto ciò che questo ha rappresentato per il mondo che mi cir­conda. Signore, guariscimi da queste cose. Grazie, Signore perché attraverso questa guarigione possa arrivare ad essere come tu vuoi. Signore, aiutami a sentire tanta forza e tanto calore provenienti dal tuo amore da non dubitare mai più della tua chiamata. Dammi coraggio e fiducia nell'opera che mi hai affidato. Portami avanti con propositi e mete nuove. Grazie, Signore perché so che lo stai già facendo. Amen.