Pagine statiche

mercoledì 22 gennaio 2014

TU VEDI LA NOSTRA ANGOSCIA



Non è causa delle nostre belle azioni
né per la nostra giustizia,
che preghiamo con fiducia davanti a Te,
ma a causa della tua misericordia,
perché tu sei per noi buono e dolce.

E noi come colpevoli,
preghiamo davanti a te,
e tu, poiché sei buono e dolce,
ascolta la nostra preghiera.

Noi, come persone deboli,
preghiamo davanti a te,
tu, il forte, non ricusare le nostre domande.

Le nostre mani sono protese
e il nostro cuore presso di te
per domandare e cercare grazia da te.

Esultiamo all'idea
che tu ascolti la nostra richiesta,
i nostri sensi siano attenti
per domandare con fiducia...

Les exposés II. 23 (L'acino), 53/I 
AFRAATE