Pagine statiche

giovedì 20 febbraio 2014

"Va’ dietro a me, Satana ! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini ". Siamo noi che dobbiamo seguire Gesù.... Non dobbiamo cambiare le carte e pretendere che sia Gesu' a seguirci.

Illuminato dallo Spirito Santo, Pietro riconosce in Gesù il Messia promesso e atteso.


San Rafael Arnaiz Baron (1911-1938), monaco trappista spagnolo
Scritti spirituali, 07.04.1938

E cominciò a insegnar loro che il Figlio dell'uomo doveva molto soffrire”

Gesù benedetto, cosa mi hanno insegnato gli uomini che tu non mi abbia insegnato dalla tua croce? Ieri ho visto chiaramente che si apprende solo venendo a te e che tu solo dai forza nelle prove e nelle tentazioni; solo ai piedi della croce, vedendoti inchiodato su di essa, si capisce il perdono, si apprende l’umiltà, la carità, la bontà. Non dimenticarti di me, Signore, guardami prostrato davanti a te e concedimi quanto ti chiedo. Venga poi il disprezzo, vengano le umiliazioni, …, che importa! Con te al mio fianco, tutto posso. La prodigiosa, ammirabile, ineffabile lezione che mi dai dalla croce mi dà forza per tutto.

Ti hanno sputato addosso, insultato, flagellato, inchiodato su una croce e, essendo Dio, tu perdonavi, restavi zitto umilmente, non ti opponevi in alcun modo. Cosa potrei dire della tua Passione? Meglio non dir nulla e in fondo al cuore mi metta a meditare ciò che l’uomo non può arrivare a capire; mi basti amare profondamente, appassionatamente, il mistero della tua Passione…

Com’è dolce la croce di Gesù! Com’è dolce soffrire perdonando!... Come non impazzire? Mi mostra il suo cuore aperto per gli uomini e disprezzato. Dove si è mai visto e chi ha mai immaginato un simile dolore? Come si vive bene nel cuore di Cristo!