Pagine statiche

domenica 12 aprile 2015

Dal Vangelo secondo Giovanni - Gv 3,1-8 - Se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio.




Gv 3,1-8
Vi era tra i farisei un uomo di nome Nicodèmo, uno dei capi dei Giudei. Costui andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può compiere questi segni che tu compi, se Dio non è con lui». Gli rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio».
Gli disse Nicodèmo: «Come può nascere un uomo quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?». Rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito. Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall’alto. Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».

Parola del Signore

Riflessione
L'incontro di Gesù con Nicodemo mi fa ricordare una certa persona che, una bella sera del mese di luglio, decide di andare, con un po' di timore, a incontrare un Sacerdote per capire meglio quello che aveva visto e vissuto pochi giorni prima... Il “Don” mostra una certa simpatia per questa persona spaventata come un pulcino, ma desiderosa di comprendere proprio come Nicodemo. Nicodemo infatti, ha sentito parlare dei tanti miracoli di Gesù e quindi, colpito più dai segni che da ciò che dice, decide di incontrarlo in privato. Vuole interrogarlo... vuole capire, ma ha paura di sbilanciarsi pubblicamente ed è per questo che sceglie di incontrarlo di notte. Gesù non rifiuta certo questo appuntamento al “buio” perché vuole dare a lui, come a tutti noi, la possibilità di essere salvati. Ma in qualche modo lo fa sentire un po' piccolo e lo “aggredisce” un pochetto... forse perché si rende conto che Nicodemo è ancorato ancora al passato... è restio a mettere da parte le proprie convinzioni. Abbandonarsi completamente a questo Dio e lanciarsi in una nuova avventura non è così semplice. Le novità spaventano tutti!!!
Gesù allora lo invita ad andare oltre. Gli spiega che per entrare nel regno di Dio bisogna rinascere, ma Nicodemo, come la persona che incontra il Sacerdote, sembra non comprendere le parole: “...se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio”. Afferma infatti "che è impossibile nascere nuovamente". Ma Gesù parlava di un'altra nascita, non certo di una nascita fisica ma di una nascita spirituale, e questa è possibile solo quando si è battezzati in Cristo e quando si vive con Cristo e per Cristo. Però questo nuovo inizio non si realizza con i nostri sforzi, ma ascoltando quotidianamente la Parola di Dio, accostandosi alla Sua Mensa e al Sacramento della confessione. Tutti questi doni infatti, sono capaci di trasformare le tenebre della nostra vita in luce. Insomma, passando dal "per sentito dire" al "lasciarsi fare"... al lasciarsi amare da questo meraviglioso Gesù, per rispondere poi a questo grande amore amando a nostra volta.
E' vero anche che aprire il nostro cuore al cambiamento non è facile nella società in cui viviamo, una società in crisi, non solo economicamente, ma in crisi soprattutto di valori; quando poi provi ad annunciare questa nuova prospettiva la gente scappa... diventi automaticamente un lebbroso!!! E non scappano solo i non cristiani... quelli forse sono anche giustificati... il problema è quando a scappare sono i cristiani. In qualche modo si è circondati dal buio più nero, e qualche volta, se non stai attento, vieni risucchiato e devi pregare tanto il buon Dio perché ti ancori dove Lui ti ha trapiantato. Cambiare lo stile di vita, cambiare atteggiamento nei confronti del prossimo, accantonare le proprie sicurezze, fa spaventare non pochi, compresa me.
Ma forse, se tutti irradiassimo un po' più di luce nella nostra quotidianità, ci sarebbero tanti Nicodemo che, tornati a casa al sorgere del sole, rifletterebbero, e magari qualcuno deciderebbe di prendere il primo aereo per una nuova avventura, ma questa volta verso Gesù... la vera via, verità e luce.
Pace e bene